Nuova Mercedes-AMG GT R Roadster

La nuova arrivata dall'Inferno Verde

È semplicemente irresistibile e in edizione limitata a 750 esemplari in tutto il mondo: il modello di punta di Mercedes-AMG – un concentrato di tecnologia derivata direttamente dal Motorsport – si sposa con la libertà della guida open-air, andando a completare la gamma di sportive decappottabili del marchio.

Fa il pieno di grinta

È votato alla massima sportività il look della Mercedes-AMG GT R Roadster, la variante più estrema dell’elegante cabriolet GT Roadster. Infatti sono state ampliate le prese d’aria per migliorare il raffreddamento di motore, freni e differenziale, è stata aggiunta una grande ala fissa nella parte posteriore e rivista l’aerodinamica, impreziosita da nuovi componenti mobili posizionati immediatamente dietro il paraurti anteriore, che si muovono controllati dall’elettronica e variano la loro posizione a seconda della velocità. I cerchi sono di tipo alleggerito e misurano 19 pollici davanti e 20 pollici dietro.

Pesi sotto controllo

La Mercedes-AMG GT R Roadster pesa 1.635 kg a secco, 80 in più della GT R Coupé, per via dei rinforzi al telaio seguiti all’eliminazione del tetto, sostituito da una capote in tela a tre strati azionabile elettricamente. Il peso viene poi ridotto grazie allo scarico in titanio e l’albero di trasmissione in fibra di carbonio. La GT R Roadster è dotata come la R Coupé delle ruote posteriori sterzanti: fino a 100 km/h girano di 1,5° in direzione opposta rispetto a quelle anteriori per rendere l’auto più maneggevole, ma oltre questa velocità girano in senso parallelo per incrementare la stabilità. A migliorare la guida concorrono la barra antirollio posteriore maggiorata e il differenziale posteriore a slittamento limitato, oltre al controllo di trazione regolabile su 9 livelli.

Su la potenza

Il motore della Mercedes-AMG GT R Roadster resta il biturbo V8 4.0 da 585 CV. È lo stesso delle meno estreme GT Roadster e GT C Roadster, ma guadagna rispettivamente 99 e 28 CV e vede aumentare la pressione del turbo, diventando così più corposo a tutti i regimi. Anche la trasmissione a 7 marce non subisce grosse rivisitazioni, ma guadagna una nuova logica di funzionamento votata al raggiungimento delle massime prestazioni. 0-100 km/h in 3,6 secondi, mentre la velocità massima è nell’ordine dei 317 km/h.